Abruzzo Pecorino 

"Colle Maggio"

La leggenda narra che nell'antichità, negli altipiani abruzzesi, le pecore erano ghiotte dei suoi acini

Colore

Giallo paglierino brillante

Sapore

Agrumi, su cui spicca tra tutti il limone, con una nota finale di ananas

Affinamento

Su fecce fini, in cemento vetrificato per 2 mesi e in bottiglia per 2 mesi

Scopri di più
Image

Scheda tecnica

produttore

Torre Zambra

provenienza

Abruzzo

denominazione

DOC Abruzzo Pecorino

uvaggio

100% Pecorino

categoria

Vino Bianco

tipologia

Fermo secco

servire a

08-10°

contenuto alcolico

13,50% VOL

formato

0,75 l

affinamento

Su fecce fini, in cemento vetrificato per 2 mesi e in bottiglia per 2 mesi

decantazione

Da bere subito

abbinamenti

Brodetto di pesce e formaggi freschi. Si può anche osare con carni bianche e primi piatti delicati

informazioni legali

Contiene solfiti

Note di degustazione

Torre Zambra è stata fra le prime realtà vinicole abruzzesi a credere nella riscoperta di questo antico vitigno, dando alla luce il Pecorino ‘Colle Maggio’. Sconosciute sono le vere origini del Pecorino. La leggenda vuole che tragga il suo nome dal fatto che, nell’antichità, gli acini di questo vitigno venivano brucati negli altipiani abruzzesi dalle pecore, che ne andavano ghiotte. Alcuni ricercatori lo ritengono un parente del ‘Greco’, vitigno di epoca romana diffusosi poi in Campania e in altre zone produttive dell’Italia meridionale. I vigneti della cantina Torre Zambra sono locati a circa 200 metri di altitudine sul livello del mare; i terreni calcareo-argillosi donano sapidità e mineralità ai vini, e la perfetta esposizione a sud-est, unita ad una resa controllata di 120 q.li per ettaro e alla raccolta nella seconda decade di Settembre, garantisce una maturazione ideale e un’eccellente evoluzione dei grappoli, baciati dal sole per il maggior numero di ore durante l’anno. La macerazione avviene a bassissime temperature per 24 ore in tini d’acciaio. Il successivo affinamento per due mesi è svolto in vasche di cemento, nel rispetto della tradizione della cantina. Alla vista si presenta di un giallo paglierino brillante. Al naso è fine con sentori di agrumi, su cui spicca, tra tutti, il limone, con una nota finale di ananas. Al palato è un vino croccante, equilibrato, che lascia percepire lychees e agrumi. Il risultato è un vino dall’armoniosa freschezza e dalla lunga persistenza. Si abbina perfettamente ad un brodetto di pesce o a formaggi freschi. Si può anche osare con carni bianche e primi piatti delicati.

Riconoscimenti

  • Abruzzo Pecorino 

    "Colle Maggio"

    2016
    International Wine Challange
    Medaglia d'Argento
  • Abruzzo Pecorino 

    "Colle Maggio"

    2016
    Concours Mondial de Bruxelles
    Medaglia d'Argento
  • Abruzzo Pecorino 

    "Colle Maggio"

    2016
    Decanter
    Gran Menzione
  • Abruzzo Pecorino 

    "Colle Maggio"

    2015
    Luca Maroni
    88/100