Trebbiano d’Abruzzo
"Madia"

La riscoperta dei grandi vitigni autoctoni abruzzesi

Colore

Giallo paglierino chiaro

Sapore

Fiori bianchi con un finale di mandorla amara

Affinamento

In tini di acciaio inox per 2 mesi e in bottiglia per 1 mese

Scopri di più
Image

Scheda tecnica

produttore

Torre Zambra

provenienza

Abruzzo

denominazione

DOC Trebbiano d’Abruzzo

uvaggio

100% Trebbiano d'Abruzzo

categoria

Vino Bianco

tipologia

Fermo secco

servire a

08-10°

contenuto alcolico

12,50% VOL

formato

0,75 l e 0,375 l

affinamento

In tini di acciaio inox per 2 mesi e in bottiglia per 2 mesi

decantazione

Da bere subito

abbinamenti

Piatti di pesce e carni bianche

informazioni legali

Contiene solfiti

Note di degustazione

Frutto di uno dei vitigni autoctoni abruzzesi più tradizionali, il Trebbiano d’Abruzzo è uno dei vini più famosi della nostra regione, essendo, subito dopo il Montepulciano d’Abruzzo, il più richiesto fuori dai nostri confini. Per molto tempo è stato criticato e confuso con il suo omonimo toscano, ma negli ultimi anni si sta facendo riscoprire come vino puramente rappresentativo del nostro territorio. Per valorizzare al meglio questo vitigno, Torre Zambra ha deciso di utilizzare il tradizionale sistema di allevamento della pergola abruzzese, che offre riparo ai chicchi d’uva dal caldo sole estivo lasciando allo stesso tempo ai grappoli la ventilazione e lo spazio necessari per crescere rigogliosi. Le vigne sono esposte a sud e situate a circa 130 metri sul livello del mare, e le rese per ettaro sono accuratamente mantenute sotto i 140 q.li. I grappoli sono selezionati durante la vendemmia nel tardo Settembre, e, una volta raggiunta la cantina, vengono pressati a basse temperature, per non perdere nessuno dei profumi provenienti dalla vigna. Di seguito la fermentazione prosegue in contenitori d’acciaio a temperature controllate, per affinare in vasche di cemento per due mesi e in bottiglie per altri due. Questo vino ha il colore tipico del Trebbiano d’Abruzzo, un giallo paglierino chiaro, con una buona fragranza che ricorda perfettamente le caratteristiche del nostro territorio: all’olfatto è fruttato e pulito, con aromi di piccoli fiori bianchi e un leggero sentore di mandorla amara. In bocca è fresco e perfettamente bilanciato, con note agrumate e di frutti esotici; si abbina facilmente ad un’ampia scelta di piatti, ed è perfetto per un utilizzo quotidiano.